Applicazioni

Chiesa San Sebastiano - Pecetto (TO) - 2009

La Chiesa è datata, per lo stile prevalentemente gotico dell'interno, alla fine del XIV secolo. Ha una struttura a tre navate coperte da volte a crociera con un presbiterio.

L'affresco della volta del presbiterio, realizzato tra il 1440 e il 1450, è considerato un'opera insigne di Guglielmo Fantini, pittore di origine chierese. Gli affreschi, realizzati tra la prima metà del quattrocento e l'inizio del secolo successivo,  ricoprivano in origine tutte le pareti interne. Opera di Antonius de Manzaniis è il grande affresco della Crocifissione, situato sulla parete di fondo del presbiterio. Nella navata sinistra, che conserva quasi integralmente la sua decorazione pittorica, si trova la raffigurazione dei dodici apostoli e una teoria di santi, attribuiti al "Maestro degli Apostoli di Revigliasco". Fra i numerosi altri dipinti, di grande bellezza e importanza è quello posto sulla controfaccia di destra, realizzato nel 1508 da Jacopino Longo e raffigurante la Natività, prima opera datata dall'artista.

La Chiesa è stata oggetto di restauro e risanamento conservativo:

  • Progetto esecutivo e Direzione Lavori: Arch. Salvatore Simonetti
  • Soprintendenza Beni Architetturali e Paesaggistici : Arch. Silvia Gazzola
  • Soprintendenza Patrimonio Artistico e Etnoantropologico: Dr. Claudio Bertolotto
  • Progetto Impiantistico : Enel Sole, Arch. Elena Fiorito

Intervento

  • La Chiesa è di 368 mq per una altezza di circa 8 m
  • L’illuminazione tutta a LED, con corpi lampada anodizzati con colore scelto dalle Soprintendenze, Ã¨ articolata in due parti:
    • Abside : LED multichip orientabili disposti su due piantane  con lenti da 50° per illuminare la volta e l’area destinata all’orchestra
    • Aula : LED orientabili di piccole dimensioni disposti sulle catene, per illuminare il ciclo degli affreschi 

Risultati ottenuti

  • 100 LUX medi sugli affreschi
  • Temperatura di colore 3000K
  • Risparmio energetico: assorbimento totale 684W